Vai al contenuto principale

Workshop dedicato all’innovazione, nelle sue varie forme e frutto della ricerca presso l’Università degli Studi di Perugia. L’iniziativa, che si è tenuta stamani nell’Aula Magna di Ingegneria, è stata aperta dai saluti del Magnifico Rettore Franco Moriconi, con il coordinamento del prof Loris Nadotti, direttore del Premio “Start Cup Umbria” oltre che delegato del Rettore per i brevetti, l’innovazione e il trasferimento tecnologico.

 “Continua con il consueto impegno il nostro sostegno all’attività di ricerca scientifica dell’Ateneo – ha detto in apertura il Rettore Moriconi –; in particolare quella mirata a sostenere le imprese in modo da accompagnare i nostri laureati, una volta usciti dall’università, ad inserirsi nel mondo delle professioni e del lavoro. Sono in grado di annunciare che entro un anno, maggio 2018, sarà completato e reso operativo l’Incubatore d’Impresa, da tempo progettato nell’area di Ingegneria, a Santa Lucia di Perugia. Una struttura ritenuta indispensabile per il trasferimento di idee e progetti dalla ricerca universitaria verso le imprese, che continueremo a creare, con crescente impegno anche in futuro”. Il professor Nadotti ha illustrato l’iniziativa odierna che vuole rappresentare un’occasione per ‘raccontare’ le più recenti innovazioni sviluppate nell’Ateneo perugino e presentare anche la “Start Cup Umbria” 2017. Le start up universitarie nate nell’ Ateneo perugino rappresentano il 4% della media nazionale, molto più alta di altre classifiche che vedono l’Umbria posizionata al 2 per cento della media italiana. “E’ fondamentale – ha aggiunto Nadotti -  il trasferimento tecnologico alle imprese, un’attività prevista anche nello Statuto dell’Università di Perugia, da cui dipende parte considerevole del futuro della ricerca dell’Ateneo e soprattutto dello sviluppo dell’economia umbra”. La “Start Cup Umbria”  edizione 2017, è una competizione, promossa dall'Università degli Studi di Perugia, tra idee imprenditoriali a contenuto innovativo, preferibilmente basate sui risultati della ricerca accademica, in qualsiasi campo, frutto del lavoro originale di un singolo o di un gruppo di individui.Le idee, da presentarsi entro il 4 settembre 2017, dovranno rientrare in uno dei seguenti settori: 1 - Life Sciences; 2 - ICT & Social Innovation; 3 - Cleantech & Energy; 4 - IndustrialNel corso dell’incontro odierno a Ingegneria si è parlato dell’evoluzione del premio nel corso degli anni con le testimonianze di alcuni tra i maggiori sostenitori della Start Cup Umbria e i finalisti dell’edizione 2016.  Sono intervenuti il dottor Andrea Bernardoni, della LegaCoop Umbria, il dottor Federico Zacaglioni, della Italeaf spa, e il dottor Cesare Fasi, dell’Istituto di credito BCC di Spello e Bettona.  Infine, sono stati presentati i primi tre classificati della Start Cup Umbria 2016: Metexis (referente Giorgio Baldinelli); Augmeted Grow (Marcello Bigerna); Shake App (Marianna Casavecchia).

start tavolo 2

start sala

1 classificato metexis

2 classificato augmented grow

3 classificato shake app

Vai a inizio pagina
Sommario