Vai al contenuto principale

Al via il Master per ingegneri della sicurezza ed analisi dei rischi industriali. Firmate le convenzioni con INAIL Umbria e Confindustria Umbria.

Presentato oggi a Palazzo Murena il Master di I livello in “Ingegneria della sicurezza ed analisi dei rischi in ambito industriale”, che nell’Anno Accademico 2017/2018 realizzerà una seconda edizione fortemente integrata con il mondo del lavoro ed il territorio umbro, grazie alla firma di due convenzioni con la Direzione regionale INAIL e Confindustria Umbria.“L’obiettivo – ha spiegato il Direttore del Master Ermanno Cardelli - è quello di formare, grazie ad un percorso di livello universitario, i tecnici in materia di sicurezza sul lavoro: si tratta di una figura professionale molto richiesta dalle imprese, tanto è vero che, dei ventuno partecipanti alla prima edizione del Master, venti hanno già trovato impiego, per la maggior parte all’interno delle imprese presso le quali avevano svolto lo stage previsto dal percorso formativo”.Il Magnifico Rettore Franco Moriconi ha evidenziato come il tema della sicurezza sia al centro di vari percorsi formativi già attivi in Ateneo, aggiungendo che “sarà anche il protagonista di un Corso di laurea in ‘Sicurezza’, alla cui progettazione è impegnato il Dipartimento di Ingegneria, corso grazie al quale verrà ulteriormente ampliata l’offerta formativa per la protezione civile”.“La convenzione con Confindustria Umbria – ha sottolineato il Presidente Enesto Cesaretti -, permetterà agli studenti del Master di svolgere i tirocini in tutto il territorio regionale presso le aziende associate: la sicurezza, infatti, è un aspetto di grande rilevanza per gli imprenditori, per le conseguenze che essa può avere sia sui costi industriali che sul miglioramento della qualità”.Il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Giuseppe Saccomandi ha evidenziato come il Master si collochi nell’ambito di una attività di ricerca scientifica continuativa ed organica dei docenti del Dipartimento su questi temi, docenti presenti anche nei vari tavoli tecnici nazionali per la normativa di settore.   Ampia la collaborazione di INAIL all’iniziativa formativa: “sulla base dell’accordo convenzionale siglato stamane – ha sottolineato Alessandra Ligi, Direttore della sede regionale dell’Istituto – INAL favorirà la partecipazione al Master finanziando 5 borse di studio di 3 mila euro e 15 borse da 2 mila euro ciascuna e premierà i 5 migliori partecipanti con altrettanti premi da 3 mila euro ciascuno. Desideriamo senz’altro ripetere l’ottima collaborazione realizzata in occasione della prima edizione, in particolare fornendo docenti esperti rispetto agli aspetti tecnico-pratici: il Master costituisce una esperienza pilota che ha sollecitato anche l’interesse della Direzione Nazionale INAIL.

da sx ligi moriconi cesaretti cardelli

da sx saccomandi ligi moriconi cesaretti cardelli

Vai a inizio pagina
Sommario