Vai al contenuto principale

Di seguito le Delibere del Senato Accademico ordinario del 5 dicembre 2017.

 

VERBALE n. 17 del Senato Accademico

Adunanza straordinaria del 5 dicembre 2017

 

Delibera n.  2                              Senato Accademico straordinario del 5 dicembre 2017

Allegati n.  1  (sub lett.  A )

 

O.d.G. n. 3) Oggetto: Piano triennale dei fabbisogni di personale Dirigente, TAB e CEL 2018-2020.

Dirigente Responsabile: Dott.ssa Veronica Vettori

Ufficio istruttore: Area Programmazione. Procedure selettive e personale docente

 

IL SENATO ACCADEMICO

DELIBERA

  • di prendere atto dell’integrazione (allegato al presente verbale sub lett. A per farne parte integrante e sostanziale) all’elenco sottoposto al presente Consesso in occasione della seduta del 24 maggio 2017, con riferimento alla “Risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro del personale tecnico-amministrativo, bibliotecario e CEL a tempo indeterminato (D.L. 24 giugno 2014, n. 90 – convertito in Legge 11 agosto 2014, n. 114)”, confermando quanto, in merito, già deliberato;
  • di esprimere parere favorevole, nelle more dell’emanazione delle linee di indirizzo e di orientamento di cui all’art. 6-ter del D.Lgs. 165/2001, in ordine al Piano triennale dei fabbisogni di personale Dirigente, TAB e CEL 2018-2020 di seguito riportato:

nell’anno 2018, a valere sui contingenti degli anni 2015, 2016, 2017 e su 4,675 p.o., corrispondenti al 50% dei punti organico derivanti dalle cessazioni relative all’anno 2017 (nel rispetto di quanto dispone l’art. 1, comma 1, lettere a) e b) del D.P.C.M. 31 dicembre 2014 come da ultimo modificato dall’art. 1, comma 303 della L. 232/2016), fermo restando la copertura della quota d’obbligo ai sensi della L. 68/1999:

  • potrà essere portata a compimento la programmata stabilizzazione ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 101/2013 convertito con L. 133/2013 e potrà essere espletata la procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, del D.Lgs. 75/2017, mediante il reclutamento di:
  • numero 2 unità categoria D area amministrativa-gestionale, part-time al 80% del tempo pieno, mediante scorrimento della graduatoria di merito approvata con D.D.G. n. 358 del 27.12.2016 all’esito della procedura di stabilizzazione ex art. 4, comma 6, del D.L. 101/2013 citato bandita con D.D.G. n. 294 del 25.10.2016, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 10 unità categoria C area amministrativa, part-time al 70% del tempo pieno, mediante scorrimento della graduatoria di merito approvata con D.D.G. n. 356 del 27.12.2016 all’esito della procedura di stabilizzazione ex art. 4, comma 6, del D.L. 101/2013 citato bandita con D.D.G. n. 292 del 25.10.2016, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 6 unità categoria C area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, part-time al 70% del tempo pieno, mediante scorrimento della graduatoria di merito approvata con D.D.G. n. 355 del 27.12.2016 all’esito della procedura di stabilizzazione ex art. 4, comma 6, del D.L. 101/2013 citato bandita con D.D.G. n. 293 del 25.10.2016, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 1 unità di categoria B area amministrativa, a tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 2 unità di categoria B area servizi generali e tecnici, a tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 23 unità di categoria C area amministrativa, part-time al 70% del tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 10 unità di categoria C area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, part-time al 70% del tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 1 unità di categoria D area amministrativa-gestionale, part-time al 80% del tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 2 unità di categoria D area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, part-time al 80% del tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 1 unità di categoria EP area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, part-time al 80% del tempo pieno, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;
  • numero 5 unità C.E.L., a tempo pieno, di cui n. 2 per la lingua portoghese, n. 2 unità per la lingua italiana e n. 1 per la lingua spagnola, mediante procedura di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 citato, con assunzione non prima del 1° marzo 2018;

per un totale di n. 63 unità con un conseguente complessivo impegno in termini di punti organico di 11,545 p.o. ed una spesa presunta nel 2018 di € 1.184.739,28;

  • potrà essere disposta la trasformazione di 15 unità di categoria B3 area servizi generali e tecnici, attualmente part-time al 75%, a tempo pieno, con decorrenza non prima del 1° marzo 2018, con un conseguente impegno in termini di punti organico di 0,75 p.o. ed una spesa presunta nel 2018 di € 90.514,07;
  • oltre ai casi in cui l’istante abbia diritto o si trovi in una situazione di priorità ai sensi della normativa vigente, l’accoglimento di istanze di part-time potrà essere disposto per un anno eventualmente rivedibile, solo dopo un’approfondita valutazione da parte del Responsabile della Struttura di assegnazione dell’istante all’esito della quale il medesimo attesti che l’accoglimento della stessa sia pienamente compatibile con le attività ed il complessivo organico della Struttura stessa;
  • non potranno essere accolte istanze di nulla-osta di assegnazione temporanea o di trasferimento di unità di personale presso altre Pubbliche Amministrazioni nel biennio 2018-2019;
  • potrà essere da subito programmato il reclutamento esterno:
  • di n. 3 unità di cat. C area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, da reclutare, nel rispetto della normativa vigente, mediante scorrimento della graduatoria approvata con D.D.A. n. 1358 del 13 novembre 2007, ove ne sia confermata la vigenza per l’anno 2018, con assunzione in servizio non prima del 1° marzo 2018, per soddisfare il fabbisogno individuato nell’ambito delle Linee per la programmazione triennale 2018-2020 e annuale 2018;
  • di n. 1 unità CEL lingua inglese da reclutare mediante scorrimento della graduatoria approvata con D.D.G. n. 121 del 28 aprile 2017 per soddisfare il fabbisogno di CEL di lingua inglese del Centro Linguistico di Ateneo, con assunzione in servizio non prima del 1° marzo 2018;

per un totale di n. 4 unità con un conseguente complessivo impegno in termini di punti organico di 0,95 ed una spesa presunta nel 2018 di € 94.552,68;

  • si procederà altresì all’assunzione del Dirigente a tempo indeterminato per le esigenze della Ripartizione servizi informatici e statistici già autorizzato con delibera del Consiglio di Amministrazione dello scorso 27 settembre 2017;
  • in esito all’emanazione del decreto ministeriale di definitiva quantificazione e riparto del contingente di spesa disponibile per l’anno 2018 potranno inoltre essere programmati fin dal 2018 ulteriori reclutamenti nell’ambito dei quali riconoscere la priorità alle progressioni verticali ai sensi e per gli effetti dell’art. 22, comma 15, del D.Lgs. 75/2017 finalizzate alla copertura di fabbisogni relativi a specifiche figure professionali di responsabilità vacanti ovvero ricoperte ad interim (quali Responsabili d’ufficio, di Area, di laboratorio, Segretari Amministrativi), oltre che la priorità al vaglio delle istanze presentate da unità assunte con contratti part-time, per effetto delle procedure di stabilizzazione, di trasformazione del relativo rapporto di lavoro a tempo pieno, nonché, nell’ambito della quota da riservare alle assunzioni mediante procedure ordinarie, al posto di ruolo del Dirigente della Ripartizione del Personale;

negli anni 2019 e 2020, a valere sul residuo dei contingenti sopra richiamati nonché, nel 2019, sul 50% dei punti organico relativi alle cessazioni che si verificheranno nel corso dell’anno 2018 (nel rispetto di quanto dispone l’art. 1, comma 1, lettere a) e b) del D.P.C.M. 31 dicembre 2014 come da ultimo modificato dall’art. 1, comma 303 della L. 232/2016), e, nel 2020, sul  50% dei punti organico relativi alle cessazioni che si verificheranno nel corso dell’anno 2019 (sempre ai sensi dell’art. 1, comma 1, lettere a) e b) del D.P.C.M. 31 dicembre 2014 come da ultimo modificato dall’art. 1, comma 303 della L. 232/2016), fermo restando la copertura della quota d’obbligo ai sensi della L. 68/1999:

  • potrà essere programmato il reclutamento di personale TAB e CEL a tempo indeterminato con modalità di reclutamento ordinarie, volto a soddisfare, in primis, le esigenze di area tecnica evidenziate dai Dipartimenti che non hanno visto soddisfatto il proprio fabbisogno a mezzo delle stabilizzazioni, nonché il fabbisogno di figure idonee a ricoprire incarichi di responsabilità e di Segretario Amministrativo medio tempore rimasti vacanti, con l’utilizzo di non meno di 9,20 p.o. per il rispetto delle quote di reclutamento con procedure ordinarie rispetto ai reclutamenti speciali e con la conseguente spesa presunta annua lorda di € 1.048.238,80;
  • in esito all’emanazione dei decreti ministeriali di definitiva quantificazione e riparto dei contingenti di spesa disponibili per gli anni 2019-2020 potranno inoltre essere programmati ulteriori reclutamenti nell’ambito dei quali riconoscere la priorità alle progressioni verticali ai sensi e per gli effetti dell’art. 22, comma 15, del D.Lgs. 75/2017 finalizzate alla copertura di fabbisogni relativi a specifiche figure professionali di responsabilità vacanti ovvero ricoperte ad interim (quali Responsabili d’ufficio, di Area, di laboratorio, Segretari Amministrativi), oltre che la priorità al vaglio delle istanze presentate da unità assunte con contratti part-time, per effetto delle procedure di stabilizzazione, di trasformazione del relativo rapporto di lavoro a tempo pieno;
  • di esprimere parere favorevole al demandare al Direttore Generale l’adozione di tutti gli atti necessari all’attuazione del Piano triennale con riferimento all’anno 2018, in particolare:

- gli atti necessari allo scorrimento delle graduatorie relative alla stabilizzazione ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 101/2013, convertito con L. 133/2013, e gli atti necessari ad attuare la stabilizzazione ai sensi del dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017 procedendo alle assunzioni dei soggetti in possesso dei requisiti prescritti dalla suddetta norma, in particolare di coloro che:

  1. a) risultino in servizio successivamente alla data di entrata in vigore della legge n. 124 del 2015 (28.08.2015) con contratti a tempo determinato presso l'Università degli Studi di Perugia,
  2. b) siano stati reclutati a tempo determinato, in relazione alle medesime attività svolte, con procedure concorsuali anche espletate presso amministrazioni pubbliche diverse da quella che procede all'assunzione,
  3. c) abbiano maturato, al 31 dicembre 2017, alle dipendenze dell'Università degli Studi di Perugia, per effetto di contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni,

procedendo ad inquadrare tali unità nella categoria in cui il triennio è stato maturato per effetto dei contratti di lavoro subordinato a tempo determinato sottoscritti con questo Ateneo il triennio nell’ottennio richiesto ai sensi dell’art. 20, comma 1, lett. c), del D.Lgs. 165/2001 e, in caso di trienni maturati in diverse categorie, nella categoria superiore, con priorità, ai fini della presa di servizio, di coloro che siano stati in servizio presso questo Ateneo per effetto di contratti di lavoro subordinato a tempo determinato alla data del 22 giugno 2017 - ai sensi dell’art. 20, comma 12, del D.Lgs. 75/2017 -, conseguentemente, di coloro che abbiano maggiore anzianità di servizio nella categoria di inquadramento e, a parità di anzianità, di coloro che risultino di minore età;

  • di esprimere parere favorevole al demandare al Direttore Generale, per il tramite degli Uffici competenti, le verifiche in ordine all’attuazione di quanto dispone l’art. 20, comma 3, D.Lgs. 75/2017, ai fini dell’attuazione della stabilizzazione ai sensi dell’art. 20, comma 1, del D.Lgs. 75/2017 alla luce delle precisazioni in merito contenute nella circolare n. 3/2017 del Ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione;
  • di esprimere parere favorevole all’autorizzare, medio tempore, le proroghe ai sensi dell’art. 20, comma 8, del D.Lgs. 75/2017 dei contratti a termine in favore di coloro che siano suscettibili di essere assunti ai sensi e per gli effetti dell’art. 20, comma 1, D.Lgs. 75/2017, in caso di istanza delle Strutture interessate;
  • di prendere atto che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 20, comma 5, del D.Lgs. 75/2015, fino al termine delle procedure di stabilizzazione di cui all’art. 20 citato, è fatto divieto di instaurare ulteriori rapporti di lavoro flessibile di cui all'articolo 9, comma 28, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successive modificazioni, per le professionalità interessate dalle predette procedure di stabilizzazione ai sensi dell’art. 20 del D.Lgs. 75/2017;

 

  • di riportarsi integralmente alle determinazioni del Consiglio di Amministrazione in ordine alla copertura economica del Piano triennale dei fabbisogni di personale Dirigente, TAB e CEL 2018-2020.

La presente delibera è immediatamente esecutiva e la relativa verbalizzazione è approvata seduta stante.

                                                             


 

Delibera n. 3                                              Senato Accademico del 5 dicembre 2017

Allegati n. 2  (sub lett. B)

 

O.d.G. n. 4) Oggetto: istituzione e attivazione del Master universitario di I livello in “Professionista in attività motorie per la prevenzione, il recupero e l’ottimizzazione della salute (PAMPROS)” a.a. 2017/2018- parere.

Dirigente Responsabile: Dott.ssa Antonella Bianconi

 

 

IL SENATO ACCADEMICO

DELIBERA

  • di esprimere parere favorevole in merito alla istituzione e attivazione del master universitario di I livello in “Professionista in attività motorie per la prevenzione, il recupero e l’ottimizzazione della salute (PAMPROS)”per l’ a.a. 2017/2018, proposto dal Dipartimento di Medicina Sperimentale – di cui al progetto di corso, allegato al presente verbale sub lett. B1) per farne parte integrante e sostanziale;
  • di approvare il regolamento didattico del master universitario di I livello in “Professionista in attività motorie per la prevenzione, il recupero e l’ottimizzazione della salute (PAMPROS)” per l’ a.a. 2017/2018, allegato sub lett. B2) al presente verbale per farne parte integrante e sostanziale.

La presente delibera è immediatamente esecutiva e la relativa verbalizzazione è approvata seduta stante.

 

Delibera n. 4                                               Senato Accademico del 5 dicembre 2017

Allegati n.  --  (sub. lett.  --  )

 

O.d.G. n. 5) Oggetto: Nomina di cinque membri del Consiglio del Centro Linguistico di Ateneo (C.L.A.) dell’Università degli Studi di Perugia per il triennio accademico 2017/2020

Dirigente Responsabile: Dott. Maurizio Padiglioni

Ufficio istruttore: Area Affari Generali, Legale e Contratti – Ufficio Elettorale e Affari Generali

 

IL SENATO ACCADEMICO

DELIBERA

  • di nominare quali membri del Consiglio del Centro Linguistico di Ateneo (C.L.A.) dell’Università degli Studi di Perugia, per il triennio accademico 2017-2020, ai sensi dell’art. 4, comma 1 lett. b) del Regolamento per l’organizzazione e il funzionamento del C.L.A.:
  1. per l’Area 1) il Prof. Eric Conti, S.S.D. AGR/11 (“Entomologia generale e applicata”);
  2. per l’Area 2) il Prof. Gaetano Vaudo, S.S.D. MED/09 (“Medicina interna”);
  3. per l’Area 3) il Dott. Francesco Mirabella, S.S.D. GEO/03 – (“Geologia strutturale”);
  4. per l’Area 4) il Prof. Andrea Pierini, S.S.D. IUS/21 (“Diritto pubblico comparato”);
  5. per l’Area 5) la Prof.ssa Francesca Montesperelli, S.S.D. L-LIN/10 (“Letteratura inglese”);
  • di disporre che la presente nomina, per quanto di rispettiva competenza di ognuno, venga comunicata al Centro Linguistico di Ateneo, ai docenti nominati, ai Dipartimenti di afferenza e alla Ripartizione del Personale.

La presente delibera è immediatamente esecutiva e la relativa verbalizzazione è approvata seduta stante.

 

Non essendovi altro argomento all’ordine del giorno da trattare, la seduta straordinaria del Senato Accademico del 5 dicembre 2017 termina alle ore 9:55.

       IL SEGRETARIO VERBALIZZANTE                          IL PRESIDENTE

      (Dott.ssa Alessandra De Nunzio)                    (Rettore Prof. Franco Moriconi)

 

Vai a inizio pagina
Sommario