Vai al contenuto principale

Gli studenti stranieri in Città per partecipare a programmi di mobilità Erasmus+ - ma non solo - presso l’Università degli Studi di Perugia, sono stati ricevuti stamani dal Magnifico Rettore Franco Moriconi che ha dato loro il benvenuto nell’Aula Magna dell’Ateneo in occasione dell’International Welcome Day.

Oltre al Rettore, erano presenti l’Assessore alle Politiche giovanili del Comune di Perugia Dramane D.Waguè, e la professoressa Elena Stanghellini, Delegato del Rettore per le Relazioni internazionali.

“Vi ringrazio per aver scelto l’Università di Perugia e vi ricordo che il nostro Ateneo è parte integrante, da oltre sette secoli, della città di Perugia – ha esordito il professor Moriconi rivolto ai giovani –. Ogni anno è un vero piacere accogliervi così numerosi, per metterci a vostra disposizione con tutte le nostre risorse, inclusi i tanti servizi agli studenti, a cominciare dalle aule studio nel centro storico e fino all’assistenza medica e psicologica gratuita. Tutto ciò per farvi sentire come a casa vostra”.

“Come amministrazione comunale – ha fatto eco Wagué – siamo impegnati, in collaborazione con l’Università, per rendere piacevole e proficuo il vostro soggiorno a Perugia, poiché siamo consapevoli che la vostra eterogenea presenza è una enorme risorsa che arricchisce tutti, voi ma soprattutto noi cittadini di questa città”.

E’ stata poi la professoressa Stanghellini a illustrare peculiarità di Perugia e dell’Umbria, dell’Università, presente oltre che nel capoluogo, anche in altri città, invitando i ragazzi a conoscere le tante bellezze presenti e anche le numerose manifestazioni che la Regione offre.

“Ad oggi sono 340 gli studenti giunti a Perugia, in rappresentanza di 30 Paesi, ma il loro numero è destinato ad aumentare; le ragazze superano il 64 per cento del totale. La rappresentanza più numerosa è quella proveniente dalla Spagna; seguono Germania, Turchia, Polonia, Francia e Romania”, ha evidenziato la professoressa Stanghellini che ha anche illustrato l’organizzazione dell’Ateneo di Perugia, i corsi, i servizi messi a disposizione per lo studio, per il tempo libero e lo sport.

Infine la terza edizione del concorso fotografico “Perugia, lasciati ricordare!” è stata presentata dalla professoressa Maura Marinozzi, ideatrice dell’iniziativa che ha avuto apprezzamenti a livello nazionale. Ha ricordato il successo, anche sul piano qualitativo, ottenuto dalle precedenti edizioni e anche i premi che sono riservati ai vincitori.

Per l’occasione, a Palazzo Murena, sono esposte le fotografie dell’edizione precedente del concorso, con scatti di grande suggestione.

La mattinata odierna è stata caratterizzata, in apertura, dall’esibizione del Coro dell’Università degli Studi di Perugia, diretto da Marta Alunni Pini, con il presidente Sandro Azzarelli, che ha invitato gli studenti stranieri a prendere parte all’attività del gruppo corale.

Fra gli interventi anche quelli dei buddy d’Ateneo (studenti dei vari dipartimenti disponibili ad aiutare i colleghi stranieri a superare i problemi che si presentano quanto ci si trova in un Paese straniero) e del rappresentante di Perugia dell’Erasmus Student Network.

Il Welcome Day si è concluso, nel pomeriggio, con la visita alla città di Perugia.

 

aula magna 3

moriconi stanghellini

coro

mostra fotografica

Vai a inizio pagina
Sommario