Vai al contenuto principale

Mille e cinquecento persone sono state coinvolte nella simulazione di esodo ed evacuazione in caso di terremoto organizzata al Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dal Servizio di Prevenzione e Protezione dell’Ateneo, con il coordinamento del geometra Simone Topini.

 All'insaputa di tutti, infatti, ma in accordo con gli addetti alle emergenze del Dipartimento (sia nel Polo vecchio che in quello nuovo) , della Fondazione per l’Istruzione Agraria, della Basilica e del Monastero Benedettino, al suono di una sirena, è stata simulata l’emergenza da sisma. Così tutti gli occupanti gli spazi coinvolti sono stati invitati a mettersi in sicurezza seguendo le linee guida previste dal piano di emergenza – ad esempio sotto i banchi o sotto le varie strutture portanti -; poi, al suono di un secondo allarme, sono stati evacuati dagli edifici e condotti ai punti di raccolta sicuri, preventivamente individuati, posti all’esterno delle strutture.
La prova è stata lungamente preparata, alla luce della complessità del sistema degli edifici coinvolti. Sotto la supervisione di Topini, Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione dell'Ateneo e Responsabile delle prove, l’iniziativa ha visto la partecipazione di tutti i 50 addetti al primo soccorso e antincendio e della Ditta Siram, Global provider per il lotto Agraria.

evacuazione agraria 2

Vai a inizio pagina
Sommario