Vai al contenuto principale

Venerdì 31 marzo si svolgerà a Perugia, presso l’Aula Magna della Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia dell’Università, un convegno dedicato alla distrofia muscolare di Duchenne, organizzato dalla Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia e dall’Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia, in collaborazione con Parent Project onlus, l’associazione di genitori di bambini e ragazzi affetti da questa grave patologia genetica rara.

Il convegno vedrà la partecipazione del Rettore dell’ateneo perugino, Franco Moriconi, del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, Emilio Duca, del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Terni, Maurizio Dal Maso, e dell’Assessore della Regione Umbria per la Tutela e Promozione della Salute, Luca Barberini, oltre che di accademici e ricercatori impegnati in studi correlati con la distrofia muscolare di Duchenne.Al centro dell’incontro sarà il progetto di ricerca “L’utilizzo di cellule di Sertoli microincapsulate nella distrofia muscolare di Duchenne. Verso l’applicazione sui pazienti”, coordinato dal Prof. Guglielmo Sorci (Dip. Medicina Sperimentale) dell’Università di Perugia con la collaborazione dei Proff. Riccardo Calafiore (Dip. Medicina) e Giovanni Luca (Dip. Medicina Sperimentale), e dedicato ad indagare l’applicabilità di una potenziale strategia terapeutica basata sull’impiego di cellule di Sertoli per contrastare l’infiammazione e la degenerazione muscolare nella distrofia muscolare di Duchenne.  La distrofia muscolare di Duchenne (DMD) è la forma più grave delle distrofie muscolari, si manifesta nella prima infanzia e causa una progressiva degenerazione dei muscoli, conducendo, nel corso dell’adolescenza, ad una condizione di disabilità sempre più severa. Al momento, non esiste una cura. I progetti di ricerca e il trattamento da parte di un’équipe multidisciplinare hanno permesso di migliorare le condizioni generali e raddoppiare l’aspettativa di vita dei ragazzi.
A rappresentare il mondo associativo legato alla comunità Duchenne, interverrà Nicoletta Madia, Responsabile Comunicazione, Raccolta Fondi e Relazioni Internazionali di Parent Project onlus, realtà da 20 anni impegnata nel sostegno alla ricerca e nel supporto alle famiglie che convivono con la patologia.
A margine dell’incontro, chi lo desidera potrà contribuire a sostenere il progetto coordinato dal Prof. Guglielmo Sorci, prenotando le uova pasquali di Parent Project, nell’ambito della campagna nazionale di raccolta fondi “A Pasqua fai una sorpresa alla ricerca!” promossa dalla onlus. Quest’anno il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto, infatti, al progetto dedicato alle cellule di Sertoli.

 Venerdì 31 marzo 2017, ore 15.00 Aula Magna “Paolo Larizza” Scuola Interdipartimentale di Medicina e Chirurgia

Interverranno: Franco Moriconi,
Rettore Università degli Studi di Perugia

Emilio Duca,
Direttore Generale Azienda Ospedaliera di Perugia

Maurizio Dal Maso,
Direttore Generale Azienda Ospedaliera di Terni

Giancarlo Agnelli,
Presidente Scuola Interdipartimentale Medicina e Chirurgia

Rosario Francesco Donato,
Presidente Accademia Anatomico-Chirurgica di Perugia

Vincenzo Nicola Talesa,
Direttore Dipartimento Medicina Sperimentale

Carlo Riccardi,
Direttore Dipartimento Medicina

Mauro Bacci,
Direttore Dipartimento Scienze Chirurgiche e Biomediche

Organizzatore e info:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Tel. 075 5858258

 

Vai a inizio pagina
Sommario