Vai al contenuto principale

Sono quasi 200 gli studenti delle scuole superiori di Perugia, Bari, Torino, Trieste e Nova Gorica che dopodomani, mercoledì 5 aprile 2017, per la prima volta, potranno esplorare i segreti dell'universo e le proprietà delle più potenti sorgenti astrofisiche, recandosi per tutta la giornata nelle università delle rispettive città per partecipare alla Masterclass di Fermi, una nuova iniziativa dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) rivolta alle scuole, organizzata in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF).

A Perugia l’iniziativa si svolgerà al Dipartimento di Fisica e Geologia (Aula F, in via Pascoli, dalle ore 10 alle ore 18. Il comitato organizzatore locale è composto dai dottori Pasquale Lubrano, Matteo Duranti, Sara Cutini. 
Fermi è il satellite della NASA in orbita dal 2008, dedicato allo studio della radiazione gamma di alta e altissima energia e costruito e operato da un’ampia collaborazione internazionale cui l’Italia partecipa, oltre che con l’INFN e l’INAF, anche con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

Gli studenti assisteranno, durante la mattinata del 5 aprile a lezioni e seminari introduttivi sugli esperimenti dello spazio come Fermi, sull’analisi dei dati e su argomenti fondamentali della fisica delle astroparticelle.
Nel pomeriggio, poi, dovranno fare delle esercitazioni al computer con i veri dati dell’esperimento Fermi, attraverso le moderne tecniche di analisi usate dagli scienziati. In particolare, esploreranno la natura di uno dei nuclei galattici attivi (AGN) più brillanti del cielo nei raggi gamma, quello di nome 3C 454.3. I nuclei galattici attivi rappresentano la popolazione principale delle sorgenti del cielo nei raggi gamma.
Quello che i ragazzi studieranno dista 7,7 miliardi di anni luce da noi e al suo centro ha un buco nero di massa superiore a 1 miliardo di volte quella del nostro Sole. Gli studenti dovranno costruire la “curva di luce” e la “mappa dei conteggi” di questo oggetto peculiare, scoprendo così la sua natura estremamente variabile nei raggi gamma, la cui interpretazione, per questo come per altri oggetti simili, è ancora argomento di discussione nella comunità scientifica.
Alla fine della giornata, gli studenti si collegheranno tutti insieme in una videoconferenza per discutere i risultati emersi dalle esercitazioni, proprio come succede quotidianamente in una vera collaborazione di ricerca internazionale.

La speranza degli organizzatori è che la partecipazione alle Fermi Masterclass convinca molti dei ragazzi a orientare gli studi verso le materie scientifiche; in un futuro dominato dalla tecnologia e dall’innovazione, una laurea STEM (Science, Techonology, Engineering, Mathematics) può infatti aprire le porte a tutte le professioni”.

Programma: https://agenda.infn.it/conferenceDisplay.py?confId=13147

Per informazioni:
Perugia: Sezione INFN e Dipartimento di Fisica e Geologia dell'Università degli Studi di Perugia, via A. Pascoli snc, 06123 Perugia, Pasquale Lubrano tel. 075 585 2738, cell. 3495557931, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vai a inizio pagina
Sommario