Vai al contenuto principale

 Dopo lo straordinario successo dello scorso anno c’è grande attenzione attorno al CampCus, l’apprezzatissima iniziativa estiva dedicata ai bambini ed ai ragazzi in età scolare.Il Centro Universitario Sportivo di Perugia si è riappropriato di quello che fu l’originale ed il primo campus estivo in Umbria, un progetto che vide la sua nascita alla fine degli anni ’70 e che poi fu copiato da molte altre associazioni.

L’enorme know-how a disposizione della polisportiva biancorossoblu, che è attiva dal 1946 in tantissime discipline e che vanta un’esperienza incomparabile nell’organizzazione degli eventi, costituisce il suo grande punto di forza.L’ottimo riscontro di presenze e le manifestazioni di apprezzamento dimostrate dai partecipanti hanno moltiplicato l’interesse per la nuova edizione che sta per vedere la luce, non appena gli impegni scolastici termineranno.Il Cus Perugia è pronto ad accogliere la festante e chiassosa moltitudine degli iscritti che popoleranno i tredici periodi settimanali, a partire da lunedì 12 giugno e sino a venerdì 8 settembre.Il divertimento, la bellezza della sede di svolgimento, la competenza degli istruttori, la serietà della proposta e l’offerta particolarmente conveniente, hanno già prodotto una forte aspettativa tra gli utenti.La pioggia di richieste d’informazioni pervenute prima del lancio ufficiale dell’iniziativa fa presumere che si debba stabilire un numero chiuso per il 2017, potendo accettare un massimo di 120 iscrizioni settimanali.Insomma, pare proprio che tra un mese circa il Centro Sportivo Bambagioni comincerà ad essere molto affollato, l’impianto situato in via Giuseppe Bambagioni, 6 (zona Pallotta) sta mettendo a posto gli ultimi dettagli per farsi trovare pronto.Tante le discipline che si potranno praticare: atletica, arti marziali, basket, calcio, nuoto, rugby, tennis, volley, materie sportive che saranno coordinate da istruttori qualificati e da laureati in Scienze Motorie.Accanto alle attività motorie tradizionali ci saranno anche materie originali come arti creative e sport&lifestyle, senza dimenticare di dedicare del tempo ai compiti scolastici per i quali è stato previsto un loro spazio preciso.I partecipanti potranno aderire a periodi settimanali scegliendo tra giornata base e tempo pieno, potendo sfruttare il servizio ristorazione per il pranzo oppure optando per il rientro a casa a fine mattinata, ma sarà possibile anche la frequenza giornaliera.Per facilitare l’esperienza di gruppo il presidente Pier Luigi Cavicchi ed il direttore generale Andrea Arena hanno elaborato anche degli interventi volti al sociale per stimolare il rispetto delle regole e la solidarietà.Il centro è dotato di una piscina, due campi da tennis, un minicampo da basket, un campo da beach-volley e beach-tennis; un campo da calcio polifunzionale, una struttura al coperto utilizzabile anche in caso di mal tempo; due spogliatoi; una piccola sala riunioni, un’area ristoro con bar ed una sala ristorante dotata di tv.Come sempre estremamente vantaggiose le tariffe rivolte agli utenti con ulteriori sconti per i figli dei dipendenti Unipg ed Unistra (docenti, impiegati) e per i figli dei dipendenti del Circolo Ricreativo Culturale Universitario San Martino, e degli enti convenzionati.Nella quota d’iscrizione, come avviene già per ogni nuovo tesserato, è inclusa l’assicurazione per i partecipanti ed un simpatico kit di benvenuto comprendente la mitica maglietta del club.Per tutte le informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria del Cus Perugia che si trova in via Tuderte, 10 (telefono 075-32120) oppure consultare il sito internet www.cusperugia.it e la pagina social https://www.facebook.com/CUSPerugia che forniscono notizie dettagliate.

Vai a inizio pagina
Sommario