Vai al contenuto principale

Secondo una tradizione consolidata, l’Accademia Romanistica Costantiniana, Centro dell’Ateneo perugino presso il Dipartimento di Giurisprudenza, in collaborazione con l’Accademia Storico-Giuridica Costantiniana, associazione di studiosi italiani e stranieri della tarda antichità, nei giorni 22 (h. 15.30), 23 e 24 giugno p.v. organizza, presso l’antico Palazzo Civico di Spello, il XXIII convegno internazionale dal titolo: «Mestieri e professioni della tarda antichità. Organizzazione, lessico, norme».

Saranno tenute 29 relazioni da parte di storici del diritto romano, del diritto medievale e del tardo antico italiani e stranieri, nel rispetto di una vocazione interdisciplinare alla base delle attività promosse dal Centro di Ateneo perugino. A conclusione del convegno sarà aggiudicato il Premio «Giuliano Crifò» alla migliore tesi di dottorato in Diritto romano e Storia romana della tarda antichità. Nei giorni 21 e 22 mattina il convegno sarà preceduto, sempre nell’antico Palazzo Civico di Spello, dal V seminario dell’Accademia, nell’ambito del quale esperti della materia, ai fini di un ulteriore consolidamento degli studi su tale periodo storico, terranno lezioni su: «Tradizione delle fonti giuridiche tra Tardoantico e Medioevo» e «Aspetti della legislazione giustinianea» alla presenza di dottori di ricerca e giovani studiosi del Tardoantico.    

 

Vai a inizio pagina
Sommario