Vai al contenuto principale

Ha preso ieri il via, per la seconda volta ad Assisi, il meeting internazionale dell’IIM (Istituto Interuniversitario di Miologia), un’istituzione che coinvolge università e centri di ricerca italiani ed europei accomunati dall’interesse scientifico per il muscolo scheletrico in tutti i suoi aspetti, dalla fisiologia della contrazione alla rigenerazione e alle patologie muscolari. Centoventi ricercatori da tutta Italia ed Europa si ritroveranno per tre giorni, dal 12 al 15 ottobre, presso l’hotel Il Cenacolo di Assisi ad esporre i più recenti risultati delle proprie ricerche e a scambiarsi esperienze ed opinioni.

Alla giornata inaugurale hanno partecipato il Direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Prof. Vincenzo Talesa, il Decano della Scuola di Medicina e Chirurgia, Prof. Rosario Donato e il Presidente del Consiglio Comunale di Assisi, Dr.ssa Donatella Casciarri.

Il meeting IIM, che ha raggiunto quest’anno la quattordicesima edizione, è un importante momento di formazione per giovani ricercatori. Infatti, molto spazio è lasciato a giovani laureati e dottori di ricerca che avranno la possibilità di esporre i dati delle loro ricerche in un ambiente stimolante e di elevato livello scientifico. Oltre a 4 letture magistrali tenute da ricercatori di fama internazionale e 3 tavole rotonde, il meeting ospiterà 43 comunicazioni orali e 35 poster. Le tematiche affrontate durante il meeting spaziano dalla biofisica, la genetica e l’epigenetica del muscolo, alle cellule staminali e rigenerazione muscolare, all’atrofia muscolare, la nutrizione e l’esercizio fisico, e agli approcci terapeutici verso le principali patologie che colpiscono il muscolo scheletrico, con particolare riferimento alle distrofie muscolari.

“Anche quest’anno, grazie alla collaborazione con i colleghi del comitato scientifico dell’IIM” dice il prof. Guglielmo Sorci, docente di Anatomia Umana del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’ateneo perugino ed organizzatore locale del meeting “siamo riusciti a comporre sul territorio umbro una scaletta particolarmente interessante che abbraccia i diversi settori della biologia del muscolo scheletrico, sempre favorendo la partecipazione attiva dei giovani, a cui è stata affidata in autogestione anche una sessione del meeting”. A valorizzare ulteriormente la componente giovane dei ricercatori è la presenza di quattro premi per le due migliori comunicazioni orali e i due migliori poster.

Al seguente indirizzo è possibile scaricare il programma completo dell'evento: http://www.unipg.it/files/eventi/2017-10-10locandina_a3.pdf

Vai a inizio pagina
Sommario