Vai al contenuto principale

Si è svolta ieri, con la partecipazione del Magnifico Rettore Franco Moriconi e della Delegata del Rettore alle Pari Opportunità e Politiche Sociali, Prof.ssa Mirella Damiani, la riunione di insediamento delle nuove componenti del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (C.U.G.) dell’Università degli Studi di Perugia.

Il C.U.G è un organismo di Ateneo che ha compiti propositivi, consultivi e di verifica, al fine di garantire pari opportunità e benessere organizzativo nell’ambiente di lavoro. Attivo dal 2014, il CUG testimonia la sensibilità dell’Ateneo verso temi di grande delicatezza e importanza, quali la conciliazione vita privata/lavoro, il bilancio di genere e la lotta alle diverse forme di discriminazione.

 

cug001

 

Tra le azioni già predisposte dal C.U.G. sotto la presidente uscente, Dott.ssa Rosita Garzi, e in programmazione futura, si segnalano la redazione del Rapporto di Genere dell’Ateneo di Perugia, importante strumento di monitoraggio per verificare le disparità di genere e suggerire adeguate azioni correttive, l’attivazione e il monitoraggio per studentesse e studenti della carriera Alias, a tutela della privacy e della dignità dell'individuo, l’istituzione di un premio di laurea annuale per promuovere attività formative e diffondere una cultura sempre più attenta al tema del benessere di chi lavora e alle pari opportunità, la realizzazione di seminari di approfondimento e comunicazione sul tema della violenza di genere.

I componenti del C.U.G. restano in carica tre anni e per il triennio 2018-2021 è stato eletto presidente il Prof. Emidio Albertini. Fanno inoltre parte del nuovo Comitato: Rosalinda Cinzia Abramo, Valeria Alberati, Clara Bianchi, Giuseppina Bonerba, Monia Bravi, Emanuela Costantini, Pietro Di Battista, Silvia Fornari, Clivio Furia, Rosita Garzi, Serenella Gramaccia, Teodora Codruta Mocan, Claudia Monari, Monica Pica, Maria Giuseppina Pacilli, Grazia Pula, Giovanna Sambucini, Valli Veschini.

Vai a inizio pagina
Sommario