Vai al contenuto principale

La disabilità non deve impedire la costruzione di un progetto di vita pieno e soddisfacente, nonostante le ovvie, possibili difficoltà.

Di questo rilevante tema umano e sociale si parlerà al convegno “Disabilità, identità, storie. Dal farsi da parte al farsi progetto di vita” in programma venerdì 13 aprile 2018, alle ore 9, nell’ Aula Magna di Palazzo Murena, sede centrale dell’Università, un evento organizzato a cura della professoressa Laura Arcangeli, Delegata del Rettore per i servizi agli studenti con disabilita e/o con DSA, durante il quale verranno affrontate le molteplici problematiche relative alla costruzione di un progetto di vita da parte delle persone con disabilità attraverso il racconto e l’approfondimento di esperienze e best practice.

A questa iniziativa di venerdì 13 aprile sono invitati a partecipare il personale dei servizi socio-sanitari, gli insegnanti, gli educatori, gli studenti e le famiglie, oltre ai funzionari e ai dipendenti degli enti locali, i docenti e il personale universitario. Significativo è, infatti, l’impegno dell’Ateneo di Perugia per facilitare il percorso universitario agli studenti con disabilità: a loro disposizione una serie di servizi volti a garantire il diritto allo studio, ad agevolarne nel modo più proficuo lo svolgimento del percorso accademico, con processi e attività di sostegno che necessitano di implementazioni e sempre ulteriori continui interventi.

“La difficoltà, ancora oggi, di accogliere, sia nelle politiche, sia nelle culture sia nelle pratiche, la sfida in termini di autodeterminazione dei soggetti con disabilità – spiega la professoressa Arcangeli -, ci impone di riflettere sulle condizioni che favoriscono le loro possibilità di sperimentarsi come attori della propria esistenza, ovvero di esigere il diritto di decidere e, quindi, di agire in funzione della qualità della propria vita”.

I lavori del convegno, coordinati dalla professoressa Arcangeli, saranno aperti alle ore 9 dal saluto del Magnifico Rettore Franco Moriconi. Seguiranno gli interventi della prima sessione ad iniziare dalla professoressa Arcangeli: “Politiche, culture e pratiche: tante possibilità di configurazione quante sono le differenze”, per proseguire con Paolo Calabresi (UniPg): “Senescenza, longevità e neuroscienze”; Andrea Canevaro (UniBo): “Abramo partì, non sapendo dove andava. Ma poiché non sapeva dove andare, sapeva che era nella verità”; Marisa Pavone (UniTo – Presidente CNUDD): “Niente su di noi, senza di noi. Progetto accademico e progetto di vita per gli studenti con disabilità”; Michele Capurso (UniPg): “Il progetto di vita quale strumento di sviluppo umano”; Alessandro Maria Vestrelli (Regione Umbria), Villelma Battistoni (Comune di Marsciano): “Le politiche regionali per i diritti delle persone con disabilità. L’esperienza di Marsciano”

Seguirà un dibattito. I lavori proseguiranno nel pomeriggio.

 

a4 locandina disabilita v2 280318 1

Vai a inizio pagina
Sommario