Vai al contenuto principale

Il dottor Luca Regni, collaboratore del professor Primo Proietti presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell'Università degli Studi di Perugia, ha vinto il prestigioso “Premio Antico Fattore” – edizione 2018, bandito dall'Accademia dei Georgofili di Firenze, per il lavoro “Long Term Amendment with Fresh and Composted Solid Olive Mill Waste on Olive Grove Affects Carbon Sequestration by Prunings, Fruits, and Soil" sull’uso della sansa per migliorare la produzione degli olivi e la ‘cattura’ del carbonio per mitigare i cambiamenti climatici. La ricerca è stato pubblicata sulla rivista internazionale “Frontiers in Plant Science”; ne sono autori, oltre a Luca  Regni e a Primo Proietti, Luigi Nasini, Luana Ilarioni, Antonio Brunori, Luisa Massaccesi, Alberto Agnelli.

Lo studio affronta il tema degli effetti sull'olivo dell'ammendamento (il miglioramento cioè delle caratteristiche chimico-fisiche del terreno) con sansa (sottoprodotto del processo di estrazione dell'olio di oliva), tal quale o compostata con residui di potatura dell'olivo trinciati.

Il riconoscimento è stato consegnato al dottor Regni dal Presidente dell'Accademia dei Georgofili Pietro Piccarolo e dal Cav. Luigi Cremonini  in occasione della Cerimonia inaugurale del 265° anno accademico nel Salone dei Cinquecento, in Palazzo Vecchio a Firenze.

Vai a inizio pagina
Sommario