Vai al contenuto principale

Ha preso il via, nel pomeriggio di ieri, in Aula Magna, il II Simposio internazionale e VI Convegno nazionale dei cori e delle orchestre universitarie, evento organizzato dall’Ateneo perugino, in corso fino al 10 novembre 2018. 

 

“E’ un appuntamento molto importante per l’Ateneo e la Città: una vera e propria invasione, con la partecipazione di 15 formazioni, italiane e 2 straniere (da Slovenia e Ungheria) per un totale di oltre 500 partecipanti, che si esibiranno con concerti in diversi spazi di Perugia – ha detto il Magnifico Rettore Franco Moriconi, portando il saluto agli ospiti. Tengo molto al coro dell’Università, perché ha un ruolo culturale e sociale. Offre momenti di incontro, di socializzazione e permette di aggregare le varie componenti dell’Ateneo: docenti, personale tecnico-amministrativo, studenti, italiani e stranieri. Rafforza anche il senso di appartenenza all’Università di Perugia, un aspetto sul quale ho molto lavorato in questi anni da Rettore”.

 coro unipg

(Il coro dell'Università degli Studi di Perugia)

 

Nel corso della solenne cerimonia di apertura, il coro dell’Ateneo di Perugia, diretto dal Maestro Marta Alunni Pini, ha eseguito l’Inno dell’Università composto dal Maestro Salvatore Silivestro, fondatore e direttore artistico del Coro Unipg, presente in sala. Sono intervenuti all’atto anche la dottoressa Tiziana Bonaceto, direttore generale dell’Ateneo e il professore Giovanni Gigliotti, delegato del Rettore per le Attività culturali e ricreative ed egli stesso componente del coro.

 

E’ quindi seguito un primo concerto dei due cori internazionali, il Vox Humana di Vác (Ungheria) e l’APZ Tomšič Univerze di Lubiana (Slovenia); poi le prime relazioni specialistiche in programma.

 

Fino al 10 novembre, Perugia ospiterà quindi tre giorni di laboratori e workshop, grazie alla presenza di prestigiosi docenti di musicologia, ma anche di docenti di altre discipline legate al canto o all’associazionismo, dalla logopedia al fundraising, fino alla riforma del terzo settore.

 

Ulteriori concerti aperti al pubblico sono:

 

giovedì 8 novembre, alle ore 21, nella Basilica di San Pietro - Concerto dei cori e delle orchestre con repertorio classico;

 

venerdì 9 novembre, alle ore 19.45, nel Complesso teatrale Collegio ONAOSI – Concerto dei Cori e delle orchestre con repertorio blues/swing/pop;

 

sabato 10 novembre, alle ore 18, nell’Auditorium del Conservatorio “F. Morlacchi”;

 

sabato 10 novembre, alle ore 21, nella Cattedrale di San Lorenzo - Esecuzione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, in una originale versione per soli, coro, organo e percussioni; solisti Chiara Mogini (soprano), Rachele Raggiotti (mezzosoprano), David Sotgiu (tenore), Stefano Rinaldi Miliani (basso); Adriano Falcioni all’organo, Leonardo Ramadori e Gianni Maestrucci alle percussioni. Direttore Mauro Presazzi.

 

Vai a inizio pagina
Sommario