Vai al contenuto principale

 

Aperta alla Gipsoteca dell’Università di Perugia (Via dell'Aquilone, 7)  la mostra di Alfonso Fratteggiani Bianchi, in occasione della donazione all’Università, da parte del maestro perugino, di un trittico che troverà collocazione permanente nella Sala dei gessi greci: l'esposizione rimarrà aperta fino al 15 dicembre prossimo.

Presente alla vernice il Magnifico Rettore Franco Moriconi, la professoressa Cristina Galassi (direttrice del CAMS), l’autore Fratteggiani Bianchi, e numerose Autorità.

L’iniziativa, organizzata dal CAMS in collaborazione con il Dipartimento di Lettere, Lingue-Letterature e Civiltà antiche e moderne dell’Università degli Studi di Perugia,  è il primo evento culturale di una serie in programma per la Gipsoteca, funzionale a fare di questo prezioso spazio museale un luogo di diffusione artistica e culturale in senso ampio: proprio per questo la scelta di un pittore come Fratteggiani Bianchi, la cui cifra stilistica è apparentemente lontana dalle forme classiche delle statue, è abile a rappresentare le innumerevoli possibilità di incontro e suggestiva combinazione tra linguaggi artistici prossimi e meno prossimi.

 

000 2310

(L'artista Fratteggiani Bianchi con il Rettore Moriconi e la Prof.ssa Galassi)

 

I monocromi di Fratteggiani Bianchi saranno apprezzabili nell’inusuale accostamento con le statue antiche, in un incontro di forme e cromie giocato sul contrasto, ma anche sull’affine sensibilità nel trattare la materia dura, che distingue Fratteggiani Bianchi nel panorama artistico contemporaneo e che trionfa nello splendore plastico delle opere d’arte antiche.

In occasione dell’inaugurazione della mostra è stato anche ripresentato lo spazio della Gipsoteca in una veste di allestimento nuova, in particolare riguardante l’accesso e i supporti esplicativi che la renderanno maggiormente fruibile.

 

INFO - 0759711077 / 3666811012 / www.cams.unipg.it

 

Vai a inizio pagina
Sommario