Vai al contenuto principale

Quindici donne che si sono distinte per competenza professionale, umanità e impegno nei rispettivi campi sono state premiate durante la terza edizione di “Umbria in Rosa”, organizzato dalla Consigliera di Parità della Provincia di Perugia, Gemma Bracco, in collaborazione con l’associazione Europa Comunica.

Tra le premiate anche una docente dell’Università degli Studi di Perugia, nonché scienziata di fama internazionale: si tratta della Professoressa Ursula Grohmann, del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Ateneo: autrice di numerosi e importanti studi nel proprio campo scientifico, la Farmacologia, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento nella categoria Ricerca Universitaria.

Da segnalare anche il nome della Prof.ssa Rita Chiacchella, già docente dell’Ateneo, premiata nella categoria Università, e la presenza di una docente anche tra le componenti della commissione giudicatrice, la Prof.ssa Carla Emiliani del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie nonché delegato del Rettore per il Diritto allo Studio. 

 

Tutte le vincitrici:

Agricoltura: Eleonora Noce

Arte: Fabiola Vitale

Arte culinaria: Maria Luisa Scolastra

Canto: Federica Balucani

Giornalismo: Vanna Ugolini

Impresa: Francesca Colaiacovo

Istruzione e scuola: Melania Scarabottini

Medicina: Valeria Caso

Musica: Alessandra Gentile

Ricerca Universitaria: Ursula Grohmann

Sport: Matilde Paoletti

Sociale: Francesca Bondi

Università: Rita Chiacchella

Premi speciali:

Premio alla memoria: Clara Sereni

Pari Opportunità: Liliana Segre

 

Composizione della giuria:  Gemma Bracco (consigliera provinciale Pari Opportunità), Christa Buetzberger (Associazione musicale Ars et Labor), ), Ilaria Caporali (Giovani Confindustria), Noemi Campanella (giornalista Umbria TV), Carla Emiliani (Università degli Studi di Perugia),  Maria Antonietta Gargiulo (Vice Presidente Club Unesco Perugia e Gubbio), Cristina Gasparri, Anne Marjatta Heliste (Associazione Italiana Agricoltura Biologica Umbra), Rita Rocconi (Studio Artemis), Cristina Vermigli (Ospedale Santa Maria della Misericordia Perugia).

 

Vai a inizio pagina
Sommario