Vai al contenuto principale

Oltre 50 insegnanti croati di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria hanno partecipato a Perugia,  nell’aula Magna del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione al seminario di studio dal titolo “L’Educazione Inclusiva – Modelli europei a confronto, Italia – Croazia”.

L’iniziativa, inserita tra le attività formative del Corso di Studio in Scienze della Formazione primaria e organizzato dal gruppo di ricerca Humanities Research for Sustainable Future, coordinato dalla professoressa Annalisa Morganti, ha voluto far conoscere la storica tradizione di politiche e pratiche di piena inclusione scolastica che caratterizzano il nostro Paese, confrontandole con quelle emergenti della vicina Croazia.

Sono intervenuti i professori Massimiliano Marianelli (Delegato del Rettore alla Didattica), che ha affermato la particolare attenzione della comunità universitaria al tema dell’inclusione, Floriana Falcinelli (coordinatrice del Corso di Studio in Scienze della Formazione Primaria), che ha illustrato il percorso di  formazione degli insegnanti in Italia, Annalisa Morganti (docente di Pedagogia speciale), che si è soffermata sui  percorsi di formazione degli insegnanti specializzati per il sostegno agli allievi con disabilità.

Gli studenti dell’ultimo anno del Corso di Studio in Scienze della Formazione Primaria hanno poi offerto una testimonianza diretta circa il ruolo del tirocinio nella formazione universitaria all’inclusione scolastica.

 

croazia

         (La delegazione croata in visita all'Ateneo)

 

Sono seguite le comunicazioni delle professoresse Zrinjka Stančić (Dipartimento di Educazione Inclusiva e Riabilitazione dell’Università di Zagabria) e Dubrovka Vajdić(presidente dell’Udruga edukacijskih rehabilitatora Grada Zagreba i Zagrebačke županije, - UERGZIZŽ - Associazione Riabilitatori Educativi della Città di Zagabria e della Contea di Zagabria.

Al termine del seminario, i partecipanti hanno visitato l’“Associazione Montessori, Maria Antonietta Paolini” e il “Montessori Training Center”, Centro Internazionale di formazione degli insegnanti, per scoprire l’illustre tradizione della scuola perugina al metodo Montessori, nato per promuovere l’accessibilità all’apprendimento per tutti gli allievi.

In collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria, la delegazione di insegnanti croati ha visitato alcune scuole della provincia di Perugia per osservare il modello di inclusione scolastica in esse realizzato.

Il seminario si inserisce nel solco della continuità di rapporti tra l’Università di Perugia, l’Università di Zagabria e altre Università Europee, sorti grazie a progetti di ricerca nell’ambito dell’educazione inclusiva, coordinati dal Dipartimento FISSUF, nello specifico dalla prof.ssa Annalisa Morganti a partire dal 2012 ad oggi (www.eap-sel.eu, inclusive-education.net).

 

Vai a inizio pagina
Sommario