Vai al contenuto principale

Un ulteriore, importante passo avanti dell’Università degli Studi di Perugia nella modernizzazione degli ambienti di studio e ricerca e nell’innovazione delle metodologie didattiche finalizzate a sostenere l’apprendimento attivo dello studente. Si è da poco concluso, infatti, con esito più che positivo, l’innovativo “Progetto Pro3”, che ha visto la conferma da parte del MIUR del finanziamento di due milioni di Euro.

Numerosi e complessi i campi di azione previsti dall’iniziativa che, nel biennio 2017/2018, si sono concretizzati in rilevanti interventi infrastrutturali, nel potenziamento della copertura wi-fi universitaria con integrazione della rete di alimentazione a disposizione degli studenti per i device mobili (BYOD), nella creazione di aule 3.0, in un’attenta analisi dei bisogni formativi, in attività di formazione specializzata, corsi di formazione per docenti, laboratori pratico-applicativi, laboratori di tecniche di comunicazione per docenti e laboratori per l’apprendimento collaborativo e basato su progetti.

Il Rettore ha così espresso la sua soddisfazione per l’importante risultato: “Decisivo è stato senz’altro il buon coordinamento del progetto. Un mio particolare ringraziamento, inoltre, va necessariamente ai Delegati coinvolti, al Gruppo di lavoro e alla Commissione Interdipartimentale e interdisciplinare, che insieme a Direttori, Dirigenti e personale tecnico-amministrativo degli uffici coinvolti, con grande spirito di servizio, hanno permesso il successo del progetto, assicurando l’approvazione ministeriale”.

 

20181031 104703

                 (Una delle innovative aule 3.0)

 

Vai a inizio pagina
Sommario