Vai al contenuto principale

Inizia giovedì 26 settembre 2019, a Perugia, nella Scuola Lingue Estere dell’Esercito il ciclo di conferenze dal titolo “Tesori d’arte e di storia: Il Monastero di Santa Giuliana di Perugia” in stretta collaborazione con il Dipartimento di Lettere-Lingue, Letterature e Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Perugia.

I lavori prenderanno il via, alle ore 16.45, con il saluto del Gen. B. Uberto Incisa Di Camerana (Comandante Scuola Lingue Estere dell’Esercito); seguirà l’introduzione di Laura Teza (Università degli Studi di Perugia).

Previste poi le comunicazioni di Stefania Zucchini (Università degli Studi di Perugia) sul tema “Le origini e lo sviluppo medievale del monastero” e di Mirko Santanicchia  (Università degli studi di Perugia) su “Guardando Assisi: la decorazione pittorica fra Duecento e Trecento”.

Al termine la visita guidata del complesso.

L’apertura del ciclo è dedicata alle origini del monastero femminile di Santa Giuliana fondato nel 1253 e posto sotto la regola cistercense. L’appoggio del Cardinale Giovanni di Toledo e di molte facoltose famiglie perugine ne fecero uno dei più prestigiosi complessi monumentali della città. Confermano questo ruolo di primo piano le numerose e preziose testimonianze della decorazione medievale e rinascimentale che caratterizzano ancora gli ambienti monastici: la chiesa, il coro delle monache, la sala capitolare, il chiostro. Trasformato in ospedale militare dopo l’Unità d’Italia, è oggi sede della Scuola Lingue Estere dell’Esercito Italiano, tema affrontato nel secondo appuntamento del 3 ottobre. Entrambi gli incontri vedranno il saluto del Comandante della Scuola Lingue Estere dell’Esercito e, a seguire, gli interventi di autorevoli studiosi. La visita guidata che concluderà le due conferenze costituisce un’occasione unica per apprezzare questo vero e proprio gioiello del medioevo cittadino.

L’iniziativa, che vede il coordinamento scientifico del professor Mirko Santanicchia dell’Università degli Studi di Perugia, incoraggia la conoscenza del patrimonio artistico locale e rafforza il legame tra l’Ateneo perugino e la Scuola Lingue Estere dell’esercito quali centri di studio e di valorizzazione del patrimonio culturale.

 

locandina tesori d arte e di storia 1

Vai a inizio pagina
Sommario