Vai al contenuto principale

In pieno svolgimento, fino al 20 ottobre 2019 ad Assisi, il meeting internazionale dell’Istituto Interuniversitario di Miologia (IIM), un’associazione che coinvolge università e centri di ricerca italiani ed europei che si occupano dello studio del tessuto muscolare in condizioni fisiologiche e patologiche, quali le distrofie muscolari, la sclerosi laterale amiotrofica e l'atrofia muscolare associata ai tumori.

Oltre cento tra ricercatori, clinici e rappresentanti delle industrie farmaceutiche e delle associazioni dei pazienti si sono ritrovati all’hotel Il Cenacolo per condividere i risultati delle più recenti ricerche e scambiarsi esperienze in un clima fortemente stimolante in cui notevole spazio viene dato a giovani laureati, dottorandi ed assegnisti di ricerca. Particolare attenzione è rivolta, infatti, alla formazione delle nuove generazioni, alla divulgazione scientifica e alla collaborazione con varie realtà internazionali.

Alla giornata di apertura, giovedì 17 ottobre, presenti il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Franco Moriconi, il Direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale, Vincenzo Nicola Talesa, e il Sindaco di Assisi, Stefania Proietti.

 

iim 2018 1

 

Quest’anno il meeting è parte integrante della prima edizione del Corso di Formazione Permanente e Continua in “Advanced Myology” dell’Ateneo di Perugia, il cui Coordinatore è Guglielmo Sorci, docente di Anatomia Umana del Dipartimento di Medicina Sperimentale ed organizzatore locale. Al corso hanno aderito 19 giovani ricercatori da varie regioni di Italia. A loro sarà interamente dedicata la mattina di domenica 20 ottobre a Palazzo Bernabei ad Assisi. Il Corso in Advanced Myology si propone di fornire le basi culturali necessarie per comprendere le dinamiche fondamentali alla base dello sviluppo, crescita e rigenerazione del tessuto muscolare, indagare le principali questioni nell’attuale dibattito biomedico-miologico e confrontarsi con le problematiche collegate allo sviluppo di approcci terapeutici per le malattie neuromuscolari. Ha l'obiettivo di far cogliere la visione d’insieme della Miologia, contribuendo a formare esperti per lo sviluppo di ricerche di base, traslazionali e cliniche incentrate sul tessuto muscolare e le sue patologie. La formula residenziale del Corso garantisce un continuo e costante scambio tra docenti e discenti, e rappresenta un valore aggiunto dal punto di vista della formazione.

Il meeting IIM, alla XVI edizione, ospiterà numerosi contributi scientifici con 4 letture magistrali, 39 comunicazioni orali, 27 poster, 3 tavole rotonde e 5 incontri didattici.

L’incontro scientifico e il corso sono arricchiti dalla presenza e dal contributo di illustri speaker internazionali, tra cui Alessandra Sacco (Sanford Burnham La Jolla-USA), Bente Klarlund Pedersen (Università di Copenhagen), Bénédicte Chazaud (Institut NeuroMyoGène di Lione) e Olivier Pourquié (Harvard Stem Cell Institute di Boston-USA).

I temi trattati sono relativi ad alterazioni genetiche ed epigenetiche delle distrofie muscolari e delle miopatie, cellule satelliti e rigenerazione muscolare, biofisica e contrazione muscolare nelle malattie neuromuscolari, crescita e omeostasi muscolare, alterazioni metaboliche del muscolo, fibrosi muscolare sarcopenia e cachessia, approcci terapeutici per le patologie muscolari.

La strutturazione del convegno è frutto dell’operosità del Direttore dell’IIM, Davide Gabellini (IRCCS San Raffaele Milano), e dei membri del comitato scientifico, Elena Barbieri (Università di Urbino), Bert Blaauw (Università di Padova), Stefania Fulle (Università di Chieti-Pescara), Cesare Gargioli (Università Tor Vergata Roma), Francesca Grassi (Università Sapienza Roma), Antonio Musarò (Università Sapienza Roma), Cristina Mammucari (Università di Padova), Viviana Moresi (Università Sapienza Roma), Pierlorenzo Puri (IRCCS Fondazione Santa Lucia Roma), Maurilio Sampaolesi (Università di Pavia), Marco Sandri (Università di Padova) e Guglielmo Sorci (Università di Perugia).

Il meeting è supportato da Regione Umbria, Comune di Assisi, Università di Perugia, Università di Chieti-Pescara, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, BCC di Spello e Bettona, Italfarmaco, Technogym, dalle associazioni AFM-Téléthon e Parent Project onlus, e dalle ditte Prodotti Gianni e Microtech.

Vai a inizio pagina
Sommario